PSD2 – OPEN BANKING


L’evoluzione del mercato dei servizi di pagamento sta accelerando a ritmi elevati, spinta da una parte dalle continue innovazioni tecnologiche, dall’altra dagli importanti cambiamenti legislativi in atto, che stanno ridisegnando le regole del mercato.


Al fine di incrementare la competizione a livello Europeo estendendone la validità anche ai soggetti non bancari e, allo stesso tempo, di armonizzare le regole per garantire la sicurezza dei consumatori, già nel 2007 era stata adottata la prima Payments Service Directive (PSD). Essa aveva di fatto previsto l’introduzione di un framework normativo per la SEPA (Single Euro Payments Area) per i pagamenti all’interno dell’area europea.


Negli ultimi dieci anni, dall’entrata in vigore della PSD, l’evoluzione delle tecnologie digitali e l’entrata di nuovi operatori del mondo Fintech nel settore finanziario ha sollevato l’urgenza di una rilettura e definizione della stessa PSD alla luce dei nuovi scenari, considerati «out of scope» nella prima normativa.


Attraverso la Direttiva (EU) 2015/2366, cosiddetta PSD2, l’UE incrementa la sicurezza dei pagamenti e la protezione del consumatoree introduce il concetto di Open Banking aprendo il mercato dei pagamenti a nuovi player. Grazie all’apertura delle Application Programming Interfaces bancarie (API), le Terze Parti autorizzate potranno accedere ai dati bancari dei clienti.


Se sei una Terza Parte e vuoi interagire con Banca Euromobiliare:


›› Clicca qui per informazioni generali
›› Clicca qui per una sintesi della documentazione tecnica
›› Clicca qui se hai domande