comunicati_02
Comunicati
Indietro Scegli un'altra categoria
Credem, approvato il bilancio 2018, utile a 186,7 MLN
> 02 maggio 2019

L’Assemblea degli Azionisti di Credem, presieduta da Lucio Igino Zanon di Valgiurata, ha approvato in data 30/4/2019 il bilancio 2018 e la distribuzione di un dividendo di 0,20 euro per azione stabile rispetto al precedente esercizio. La cedola, con data di stacco 20 maggio 2019, sarà messa in pagamento a partire dal 22 maggio 2019 (record date 21 maggio 2019). Il monte dividendi complessivo ammonta a 66,3 milioni di euro che portano ad oltre 280 milioni di euro i dividendi distribuiti negli ultimi cinque anni.

A fine 2018 l’utile netto consolidato del Gruppo si è attestato a 186,7 milioni di euro (+0,1% a/a), il risultato più alto degli ultimi 10 anni che, non considerando la contribuzione ai fondi di risoluzione e di tutela dei depositi, sarebbe pari a circa 205 milioni di euro. È proseguita inoltre con vigore la strategia di crescita con l’acquisizione di oltre 102 mila nuovi clienti a conferma della fiducia che le famiglie e le imprese italiane continuano ad accordare all’istituto e della qualità del servizio erogato, ai vertici delle banche italiane. Il Gruppo ha continuato a sostenere l’economia del Paese, con i prestiti in crescita del 3,1% a/a (rispetto al sistema che segna +1,6% nello stesso periodo) raggiungendo 25,5 miliardi di euro. Il progresso è avvenuto mantenendo la qualità dell’attivo ai vertici del mercato, con il rapporto tra crediti problematici lordi ed impieghi (NPL Ratio) al 4,4% rispetto al 9,4% della media delle banche significative italiane, ed adottando livelli di copertura tra i più elevati del sistema (livello di copertura comprensivo dello shortfall al 64,8% sui crediti problematici e al 82,6% sulle sofferenze). La raccolta diretta da clientela è in progresso del 5,5% a/a e si attesta a 23,9 miliardi di euro, mentre continua a rafforzarsi la componente assicurativa del Gruppo con la raccolta assicurativa in crescita dell’1,1% a/a a 6,9 miliardi di euro, pur a fronte di mercati finanziari negativi. Confermata inoltre la solidità patrimoniale, già ai vertici del sistema bancario: il CET1 Ratio si è attestato a 12,7% con oltre 500 bps di margine rispetto al livello minimo assegnato da BCE per il 2018 (SREP) pari a 7,375%, il più basso tra le banche italiane vigilate da BCE.


Lucio Zanon di Valgiurata, Presidente Credem
, ha dichiarato: “Il 2018 è stato un anno ricco di sfide ed il Gruppo ha confermato la propria capacità di generare valore e di trasferirlo al tessuto economico nazionale, finanziando famiglie ed imprese, mantenendo livelli di solidità ai vertici del sistema e generando un’importante redditività e consistenti dividendi. Tutto ciò è stato possibile grazie alle persone che lavorano nel Gruppo e su cui continueremo ad investire con formazione, iniziative di welfare ed assunzioni. Nel 2019 proseguirà la nostra strategia di crescita con forte focus sulla banca assicurazione, sul sostegno a famiglie ed imprese e sull’innovazione”.


La nota integrale è disponibile su sito www.credem.it

News: Comunicati
Comunicati
shutterstock_244353133
29 gennaio 2015
Il profilo dell’investitore siciliano

Luigi Pintus - Regional Manager per Sicilia e Sardegna di Banca Euromobiliare...

Comunicati
shutterstock_95596672_pw
18 febbraio 2015
Cambio di tassazione e private insurance

Con il cambio di tassazione, le polizze private insurance continuano ad essere interessanti...

Comunicati
shutterstock_194526362_pw
19 febbraio 2015
Tassi a zero e titoli di stato

La mossa della BCE sul QE ha compresso ulteriormente i tassi di mercato...

Comunicati
01_pw
29 aprile 2015
Utile netto +18% a/a 5 MLN, raccolta netta 800 MLN

Banca Euromobiliare, approvati i risultati 2014...

Comunicati
shutterstock_162980870
30 aprile 2015
Consistenze patrimoniali 10 MLD, utile netto 2,8 MLN

Banca Euromobiliare,
situazione patrimoniale...