Home
Breaking news
FONTE: MF - DJ NEWS
19:3016-01-2018
Mercati: i dati macro italiani ed esteri della settimana
19:3016-01-2018
Mercati: i dati macro italiani ed esteri di domani
19:3016-01-2018
L'agenda della settimana
19:3016-01-2018
L'agenda di domani
18:4016-01-2018
Wall Street: ancora record, DJ supera quota 26.000 punti
18:0116-01-2018
STORIE DI BORSA: equity, mercati rialzisti almeno fino al 2019
17:5416-01-2018
BORSA: commento di chiusura
16:5816-01-2018
WALL STREET: vola con trimestrali, DJ sopra 26.000 punti
15:5816-01-2018
BORSA: Ftse Mib +0,4%, WS apre in netto rialzo
15:4216-01-2018
Wall Street: ancora record, DJ sfonda quota 26.000 punti
15:0716-01-2018
BORSA: Milano; sentiment resta positivo, banche in rialzo
14:2716-01-2018
STORIE DI BORSA: Gamenet; preda o predatore, per analisti è da comprare
14:0616-01-2018
STORIE DI BORSA: Fca, azzeramento debito vale 1,6 euro/azione
12:4516-01-2018
BORSA: azionario, attesi nuovi record a WS
16:3216-01-2018
MARKET TALK: Boeing non influenzato da accuse di "protezionismo"
11:5116-01-2018
SOTTO LA LENTE: falchi in Bce scaldano i motori, vogliono fine QE
11:0616-01-2018
BORSA: Milano accelera, bene Enel
10:4816-01-2018
STORIE DI BORSA: YNap, vendite prel. 2017 in linea attese
19:3016-01-2018
Mercati: i dati macro italiani ed esteri della settimana
   MILANO (MF-DJ)--Questi i dati macro-economici attesi per la settimana
sulla base delle indicazioni della Direzione Centrale Studi e Ricerche di
Intesa Sanpaolo:
  GIOVEDI' 18 GENNAIO
  *CINA
   08h00 - Pil 4* trimestre
         
(precedente: +6,8% a/a)
         - vendite al dettaglio dicembre
           (precedente: +0,83% m/m,
+10,2% a/a)
         - produzione industriale dicembre
           (precedente: +0,48% m/m, +6,1%
a/a)
  *GIAPPONE
   05h30 - produzione industriale novembre finale
     
(precedente: +0,5% m/m;
            preliminare: +0,6% m/m)
  *USA
   14h30 -
richieste settimanali sussidi disoccupazione
           (precedente: +11.000 a 261.000 unitá)
         -
avvio cantieri nuove case dicembre
           (precedente: +3,3% a 1.297 mln unitá;
           
previsione: 1,28 mln unitá;
            consenso: 1,284 mln unitá)
         - permessi per nuove
costruzioni dicembre
           (precedente: -1,4% a 1,298 mln unitá;
            previsione: 1,3
mln;
            consenso: 1,305 mln)
         - indice Fed Filadelfia gennaio
          
(precedente: 26,2 punti;
            previsione: 20 punti;
            consenso: 23,5
punti)
   16h30 - scorte settimanali gas naturale
           (precedente: -359 mld piedi cubi
a 2.767 mld)
   17h00 - scorte settimanali petrolio
           (precedente: -4,948 mln barili
a 419,515 mln) 
  *In giornata è attesa la decisione sui tassi della Banca centrale turca
 
*Alle 09h15 è atteso il discorso di Weidmann (Bce)
  *Alle 15h30 è atteso il discorso di Coeurè
(Bce)
  VENERDI' 19 GENNAIO
  *GERMANIA
   08h00 - prezzi produzione
dicembre
           (precedente: +0,1% m/m, +2,5% a/a;
            consenso: +0,2% m/m, +2,3%
a/a)
  *GRAN BRETAGNA
   10h30 - vendite al dettaglio dicembre
          
(precedente: +1,1% m/m, +1,6% a/a;
            previsione: -0,3% m/m, +3,4% a/a;
            consenso:
-0,6% m/m, +3,1% a/a)
  *USA
   16h00 - indice fiducia consumatori U.Michigan gennaio
preliminare
           (precedente: 95,9 punti;
            consenso: 97 punti)
 
*Alle 19h00 è atteso il discorso di Quarles (Fed) sulla
regolamentazione bancaria 

 

alb/dan
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1619:30 gen 2018
 
19:3016-01-2018
Mercati: i dati macro italiani ed esteri di domani
   MILANO (MF-DJ)--Questi i dati macro-economici attesi per domani sulla
base delle indicazioni della Direzione Centrale Studi e Ricerche di
Intesa Sanpaolo:
  MERCOLEDI' 17 GENNAIO
  *GIAPPONE
   00h50 - ordini macchinari settore
privato core novembre
           (precedente: +5% m/m, +2,3% a/a;
            consenso: -1,4%
m/m)
  *EUROZONA
   11h00 - inflazione dicembre finale
           (precedente:
+0,1% m/m, +1,5% a/a;
            preliminare: +1,4% a/a;
            previsione: +0,4% m/m, +1,4%
a/a;
            consenso: +0,4% m/m, +1,4% a/a)
         - inflazione core dicembre finale
  
(precedente: -0,1% m/m, +0,9% a/a;
            preliminare: +0,9% a/a;
            previsione: +1,1%
a/a;
            consenso: +0,9% a/a)
  *USA
   13h00 - indice settimanale
richieste mutui
           (precedente: +8,3% a 390,2 punti)
   14h55 - indice settimanale
Redbook
           (precedente: +0,1% m/m, +3,4% a/a)
   15h15 - produzione industriale
dicembre
           (precedente: +0,2% m/m;
            previsione: +0,4% m/m;
           
consenso: +0,3% m/m)
         - tasso utilizzo impianti dicembre
           (precedente: +0,1 punti al
77,1%;
            consenso: 77,3%)
   16h00 - indice Nahb gennaio
          
(precedente: 74 punti;
            consenso: 73 punti) 
  *Alle 09h55 è atteso il discorso di
Nowotny (Bce)
  *Alle 16h00 è attesa la decisione sui tassi della Banca centrale
canadese
  *Alle 20h00 è prevista la pubblicazione del Beige Book della Fed
  *Alle 21h00 è atteso il discorso di Evans (Fed) su economia e politica
monetaria
  *Alle 21h15 è atteso il discorso di Kaplan (Fed)
  *Alle 22h30 è atteso il discorso di Mester (Fed) su economia e politica
monetaria

alb/dan
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1619:30 gen 2018
 
19:3016-01-2018
L'agenda della settimana
   MILANO (MF-DJ)--Questi gli appuntamenti economici, finanziari e politici piú rilevanti della settimana:

  Giovedì 18 gennaio
  FINANZA
  --

  CDA
                 Grandi Viaggi

  ASSEMBLEE
  --

  ECONOMIA POLITICA
  Milano         J.P. Morgan AM porta l'azionario europeo incontrando i
                 professionisti del risparmio gestito sul territorio
                 italiano ascoltando la testimonianza di Enrico Vita, a.d
                 di Amplifon SpA. Presso la Fondazione Feltrinelli

  Milano   09h00 Evento Ispi 'Il mondo nel 2018' - Opportunitá e rischi
                 per le imprese italiane. Presenti Enrico Letta, ex
                 presidente del Consiglio e Dean, Paris School of
                 International Affairs; Giampiero Massolo, Presidente,
                 ISPI e Fincantieri; Marco Alverá, a.d di Snam; Carlo
                 Bonomi, Presidente, Assolombarda; Diana Bracco,
                 Presidente, Bracco; Francesco Daveri, Professore, SDA
                 Bocconi; Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e
                 Direttore, ISPI; Claudio Marenzi, Presidente,
                 Confindustria Moda e Sistema Moda Italia; Pietro
                 Modiano, Presidente, SEA; Beniamino Quintieri,
                 Presidente, SACE SIMEST e Pietro Salini, a.d di Salini
                 Impregilo. Presso Auditorium Assolombarda, via Pantano 9

  Roma     09h30 Inaugurazione dell'Anno Accademico - Conferimento Laurea
                 Honoris Causa al Premio Nobel per l'Economia Edmund S.
                 Phelps alla presenza del Presidente del Consiglio dei
                 Ministri Paolo Gentiloni. Intervengono tra gli altri per
                 l'occasione Paola Severino Rettore LUISS; Giovanni Lo
                 Storto Direttore Generale LUISS. Conclusioni della
                 Presidente Emma Marcegaglia. Presso l'Aula Magna Mario
                 Arcelli, Viale Pola 12

  Milano   12h30 Presentazione dell'EY Global Information Security Survey
                 (GISS) dal titolo 'Cybersecurity regained: preparing to
                 face cyber attacks', l'indagine annuale elaborata da EY
                 che ha coinvolto 1.200 organizzazioni a livello globale.
                 Presso la sede milanese di EY in Via Meravigli 12/14

  Milano   14h00 BDO Italia: torna il ciclo di seminari sulle novitá in
                 materia di bilancio 2017. Palazzo delle Stelline Corso
                 Magenta, 61

  Milano   15h00 Tavola rotonda dal titolo "Economia digitale e Big data"
                 organizzata da Università Bocconi e AGCM - Autorità
                 Garante della Concorrenza e del Mercato. Aula N02,
                 piazza Sraffa 13

  Napoli   16h30 Consegna del Primo Premio Internazionale Emily Dickinson
                 2017-2018 al volume Pietro, Giuseppe e il lenzuolo edito
                 Gangemi editore. Sala Consiliare 'Silvia Ruotolo', V
                 Municipalitá di Napoli(Vomero - Arenella), Via Morghen
                 n.84

  Milano   17h00 Banca IFIS ed Ambrosetti invitano la stampa al secondo
                 incontro del percorso Fintechnology 2017/2018. Tra i
                 presenti Giuseppe D'Agostino, Vice Direttore Generale
                 Consob; Stefano Scalera, Consigliere Economico del
                 Ministro dell'Economia e delle Finanze. Presso Microsoft
                 House, Viale Pasubio 21

  ECONOMIA INTERNAZIONALE
  --





  Venerdì 19 gennaio
  FINANZA
  --

  CDA
  --

  ASSEMBLEE
  --

  ECONOMIA POLITICA
  Venezia  09h15 Inaugurazione dell'anno del turismo Ue - Cina 2018.
                 Partecipano, tra gli altri, Antonio Tajani, presidente
                 Parlamento europeo; Nikolina Angelkova, Ministro del
                 Turismo della Bulgaria - Presidenza del Consiglio
                 dell'Unione europea; Jinzao Li, Presidente della China
                 National Tourism Administration; Elzbieta Bienkowska,
                 Commissaria europea per il Mercato interno, Industria,
                 Imprenditorialita e PMI; Dario Franceschini, Ministro
                 italiano dei beni e delle attivitá culturali e del
                 turismo. Palazzo Ducale di Venezia

  Monza    10h00 Convegno di Unioncamerelombardia, Villa Reale di Monza e
                 Regione Lombardia "La Lombardia per le imprese. Percorsi
                 di internazionalizzazione per la crescita del sistema
                 economico lombardo". Salone delle Feste, Villa Reale di
                 Monza, Viale Brianza, 1

  Milano   14h00 Secondo appuntamento del ciclo di incontri
                 'Confprofessioni Lombardia incontra la politica' con
                 Pietro Grasso. Presso Palazzo Bovara (corso Venezia 51)

  Cento(Fe)15h00 Convegno 'Il futuro delle banche in Italia ed in Europa:
                 la lezione di Raffaele Mattioli'. Organizzato dal Comune
                 di Cento. Presente Antonio Patuelli, Presidente Abi.
                 Cassa di Risparmio di Cento, Corso Guercino, 32

  Firenze  16h00 Dibattito in occasione della presentazione del volume
                 'Corporate Governance: nuove sfide e best practice'.
                 Palazzo Incontri, via dei Pucci 1

  Bergamo  16h00 Presentazione del libro "Piccole per modo di dire", di
                 Matteo Richetti e Paolo Agnelli. Tra i presenti Giorgio
                 Gori, Sindaco di Bergamo, Gianluigi Petteni, Segretario
                 Confederale CISL. Presso la Sala Conferenze
                 dell'Universitá di Bergamo, Piazzale Sant'Agostino 2

  Siena    16h30 Si conclude la terza edizione del corso avanzato di
                 economia politica dedicato a giovani laureati del
                 territorio per introdurli al mondo del lavoro. Anna
                 Maria Furlan, Pier Paolo Baretta, Paolo Feltrin e
                 Alberto Berrini, gli ospiti dell'iniziativa organizzata
                 da Cisl Siena in collaborazione con AReS. Presso la Sala
                 Patrizi (via di Città n.75)

  Firenze  18h00 Francesco Starace (a.d di ENEL) ospite dell'Osservatorio
                 Permanente Giovani - Editori in un incontro pubblico con
                 oltre 700 studenti italiani partecipanti al progetto "Il
                 Quotidiano in Classe". Teatro Odeon - Piazza Strozzi 

  ECONOMIA INTERNAZIONALE
  --

red/ds

(fine)


MF-DJ NEWS
1619:30 gen 2018
 
19:3016-01-2018
L'agenda di domani
   MILANO (MF-DJ)--Questi gli appuntamenti economici, finanziari e politici piú rilevanti di domani:

  Mercoledì 17 gennaio
  FINANZA
  --

  CDA
                 Telecom

  ASSEMBLEE
  --

  ECONOMIA POLITICA
  Roma           Ministero Sviluppo - Tavolo tecnico sull'Accordo di
                 programma per lo stabilimento Ilva di Cornigliano 

  Bologna        JpMorgan AM porta l'azionario europeo incontrando i
                 professionisti del risparmio gestito sul territorio
                 italiano ascoltando la testimonianza di Romano Volta,
                 Presidente di datalogic SpA. Presso la sede di Fico
                 Eataly World

  Roma     09h30 'Le buone regole a garanzia di tutti' - Il popolo delle
                 bollette e le best practices in materia di gestione e
                 tutela del credito. Tra i relatori Giuseppe Busia,
                 Segretario generale del Garante per la protezione dei
                 dati personali; Giovanni Calabrò, Direttore Generale DG
                 Tutela del Consumatore dell'Autoritá Garante della
                 Concorrenza e del Mercato; Gianluca Di Ascenzo,
                 Presidente Codacons; Dino Crivellari, Past CEO di UCCMB
                 Unicredit Credit Management Bank ora Do Bank; Angelo
                 Deiana, Presidente Confassociazioni e Roberto Daverio,
                 Presidente ACMI. Presso la Sala del Refettorio di
                 Palazzo San Macuto, Via del Seminario 76

  Roma     10h00 Comitato Esecutivo Abi. Piazza del Gesú, 49

  Roma     10h00 Senato - la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani ospiterà
                 la presentazione del rapporto dell'Agenzia dell'Unione
                 europea per i diritti fondamentali (FRA) "Sorveglianza
                 da parte dei servizi di intelligence: garanzie dei
                 diritti fondamentali e mezzi di ricorso nell'UE.
                 Prospettive e aggiornamento normativo". L'incontro è
                 promosso dal Copasir. Sono previsti gli interventi del
                 Presidente del Copasir, senatore Giacomo Stucchi, di
                 Mario Oetheimer dell'Agenzia Ue per i diritti
                 fondamentali, del Direttore generale del DIS Alessandro
                 Pansa, del Procuratore generale della Repubblica presso
                 la Corte d'appello di Roma Giovanni Salvi e del
                 Presidente dell'Autorità garante per la protezione dei
                 dati personali Antonello Soro. 

  Milano   10h30 S&P 2018 Annual Press Conference. Vicolo S. Giovanni sul
                 Muro 1

  Milano   11h00 Inaugurazione del nuovo campus di St. Louis School. Via
                 Marco Antonio Colonna, 24

  Roma     11h00 Infrastrutture e Archeologia: Presentazione del
                 Protocollo d'Intesa fra MiBACT e Anas e del volume
                 "L'archeologia si fa strada" (Sala Crociera - Via del
                 Collegio Romano, 27). Con Gianni Vittorio Armani,
                 Presidente di Anas. Concludono Graziano Delrio, Ministro
                 delle infrastrutture e dei trasporti e Dario
                 Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività
                 Culturali e del Turismo 

  Milano   11h30 V° seminario del ciclo di incontri su banca e finanza,
                 organizzato da Consob e dall'Universitá Cattolica del
                 Sacro Cuore, dipartimento di Scienze dell'economia e
                 della gestione aziendale dell'anno accademico 2017-18.
                 Presso l'Aula 100 dell'Universitá Cattolica, ingresso
                 in via Necchi, 9

  Milano   11h30 Paribas Real Estate presenta il nuovo progetto
                 residenziale, a firma di Michele De Lucchi, che sorgerà
                 fra via Lamarmora e via Orti. Via Orti 25

  Roma     13h30 Senato - Audizione di Mario Nava e di Paolo Ciocca,
                 nell'ambito dell'esame della proposta di nomina,
                 rispettivamente, a Presidente ed a componente della
                 CONSOB (commissioni Finanze di Camera e Senato riunite
                 in aula Difesa Senato) 

  Padova   14h00 BDO Italia: torna il ciclo di seminari sulle novitá in
                 materia di bilancio 2017. Centro Congressi Four Points
                 by Sheraton Corso Argentina, 5

  Roma     14h30 Ministero del Lavoro - firma delle convenzioni Anpal
                 Regioni  (via Flavia) con il ministro del Lavoro,
                 Giuliano Poletti, il presidente dell'Agenzia nazionale
                 per le politiche attive del lavoro, Maurizio Del Conte,
                 e gli assessori regionali guidati da Cristina Grieco, in
                 qualità di coordinatrice della commissione Istruzione e
                 lavoro della Conferenza delle Regioni.

  Roma     17h00 Matteo Renzi è ospite di Nicola Porro a "Matrix".
                 accredito all'interno della Sala Stampa presso il Centro
                 Palatino (Piazza S.S. Giovanni e Paolo 3, Roma). 

  Roma     18h00 Direzione Pd 

  Milano   18h00 Evento Ispi dal titolo 'Il mondo di Trump un anno dopo'.
                 Presso Palazzo Clerici, Via Clerici 5

  ECONOMIA INTERNAZIONALE
  --

red/ds

(fine)


MF-DJ NEWS
1619:30 gen 2018
 
18:4016-01-2018
Wall Street: ancora record, DJ supera quota 26.000 punti
   MILANO (MF-DJ)--Prosegue la caccia ai record di Wall Street, con il Dow
Jones che ha superato anche quota 26.000 punti.

  Nel dettaglio il listino, mentre la stagione delle trimestrali sta
entrando nel vivo, sale dello 0,54% con nuovo massimo storico intraday a
26.086,11 punti, l'S&P 500 dello 0,19% con record a quota 2.807,54 e il
Nasdaq Composite dello 0,19% con massimo storico intraday a 7.330,33
punti. Male invece i prezzi del petrolio che dopo la recente corsa
trattano in calo dell'1,5% circa.

  "Abbiamo molta fiducia negli utili" delle societá Usa "del quarto
trimestre, ma c'è un livello di ottimismo ancora piú alto per quanto
riguarda le forward guidance ora che abbiamo un nuovo sistema fiscale per
le imprese", commenta Tom Wright, head of equities di Jmp Securities.

  "Il mercato, piuttosto noioso nel 2017, ha acceso il turbo durante le
prime due settimane del nuovo anno", commenta Franck Cappelleri, direttore
esecutivo di Instinet. 

  I tre principali listini Usa hanno guadagnato tra il 22% e il 30% negli
ultimi 12 mesi, grazie all'espansione dell'economia Usa, alla crescita
degli utili societari e all'entusiasmo dovuto ai tagli alle tasse voluti
dall'amministrazione Trump.

  Inoltre l'S&P 500 è salito del 5% circa da inizio anno. "Prevediamo un
passo indietro del 4-5% a febbraio, ma sarebbe uno sviluppo positivo
perchè allevierebbe il sentiment eccessivamente rialzista del mercato
senza danneggiare lo slancio positivo di lungo termine" delle Borse
statunitensi, commenta Katie Stockton, chief technical strategist di Btig.

  Nel frattempo, sul fronte macroeconomico, l'indice Empire State
Manufacturing elaborato dalla Fed di New York si è attestato a 17,7 punti
a gennaio da quota 19,6 di dicembre, al di sotto del consenso degli
economisti (19 punti). Il sotto-indice relativo ai nuovi ordini si è
attestato a 11,9, in calo rispetto a quota 19 di dicembre, mentre quello
sull'occupazione è risultato pari a 3,8 punti dai 22,9 del mese
precedente. Infine il sotto-indice sui prezzi è salito a 21,7 punti dagli
11,6 di dicembre.

  Sul valutario il dollaro sta cercando di recuperare terreno dopo la
recente debolezza e il cambio euro/usd tratta in calo a 1,2238. Infine
sull'obbligazionario il rendimento del Treasury biennale resta sopra il 2%
al 2,015% e quello del decennale è in rialzo al 2,561%.


dan/alb

(fine)


MF-DJ NEWS
1618:40 gen 2018
 
18:0116-01-2018
STORIE DI BORSA: equity, mercati rialzisti almeno fino al 2019
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib (-0,21% a 23.495 punti), che oggi ha
effettuato un movimento di consolidamento, da inizio anno ha già messo a
segno un +7,5% (21.853 punti la chiusura del 29 dicembre 2017) e secondo
gli analisti la corsa proseguirà con quella degli altri listini globali. 

  Dal sondaggio mensile degli analisti di Bank of America Merrill Lynch
emerge infatti che secondo i grandi gestori internazionali la fase
rialzista dell'equity a livello globale durerá almeno fino al 2019 (la
maggior parte degli investitori si aspetta infatti un picco del mercato
azionario nel 2019 o oltre, dato in miglioramento rispetto al sondaggio di
dicembre in cui la maggioranza degli operatori si attendeva un picco nel
secondo trimestre del 2018).

  Il 55% dei gestori è overweight sull'equity globale, il massimo degli
ultimi due anni, mentre l'allocazione ai bond è ai minimi da 4 anni con il
67% che li sottopesa. Molti investitori hanno inoltre assunto delle
posizioni lunghe sull'azionario senza acquistare protezione sugli
eventuali rischi (il livello di investitori che si sono coperti dai rischi
è il piu' basso da gennaio 2014).  

  La quota di coloro che sovrappesano le azioni rispetto ai titoli di
Stato è ai massimi dall'agosto 2014 e inoltre, dal sondaggio emerge che il
livello di cassa detenuto in portafoglio è sceso dal 4,7% di dicembre 2017
al 4,4%, il livello minimo degli ultimi cinque anni. Per quanto riguarda i
settori dal sondaggio emerge una rotazione settoriale che vede l'acquisto
dei titoli ciclici e la vendita di quelli difensivi. L'allocazione nelle
banche è passata al 33% di overweight dal 32% del mese scorso. Sul fronte
della crescita dell'economia globale il 47% dei gestori si aspetta
un'accelerazione. Tra i maggiori rischi di coda il 36% degli intervistati
indica l'inflazione e la correzione dei bond, il 19% errori da parte della
Federal Reserve e della Bce e l'11% la struttura del mercato. 

  Nell'Eurozona, come emerge dal sondaggio, prevale "una forte propensione
al rischio" con l'allocazione nell'azionario europeo che è ai massimi dal
marzo 2015. I gestori dei fondi europei possiedono una combinazione di
crescita ciclica (tecnologia, edilizia, industria) e valore (petrolio e
banche). Il sondaggio di BofA è stato condotto tra il 5 e l'11 gennaio e
ha coinvolto 183 partecipanti che nel complesso gestiscono asset per 526
mld usd. 

  In questo contesto positivo il mercato italiano continua a salire e non
si preoccupa delle elezioni italiane del 4 marzo. Danske Bank pensa
infatti che l'esito piú probabile delle elezioni sia "una grande
coalizione tra Forza Italia e il Partito Democratico". Il rischio di
vedere un Governo euroscettico è quindi molto limitato al momento,
evidenziano gli analisti.

  Anche gli esperti di una primaria casa d'affari sono tranquilli sul
fronte politico e in ogni caso pensano che "la possibile incertezza
politica non dovrebbe avere effetti dirompenti sul mercato e nel nostro
scenario, che prevede un Governo moderato di coalizione". In generale,
proseguono gli esperti, "il mercato ha iniziato il 2018 con il turbo e
quindi non possiamo escludere un possibile assestamento di breve, ma
rimaniamo nel complesso positivi sul primo semestre grazie alle attese di
notizie favorevoli sul fronte della crescita economica".


sda/pl
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1618:01 gen 2018
 
17:5416-01-2018
BORSA: commento di chiusura
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib ha chiuso la seduta con un -0,21% a 23.495
punti, consolidando sugli attuali livelli.

  In generale il sentiment di mercato resta positivo con gli investitori
che continuano a concentrarsi sul buon andamento dei dati macroeconomici
in attesa delle prossime trimestrali societarie. L'indice Empire State
Manufacturing elaborato dalla Fed di New York si è attestato a 17,7 punti
a gennaio da quota 19,6 di dicembre. 

  A piazza Affari si segnala la buona performance delle utility: A2A
+1,43%, Enel +1,32%, Italgas +1,19%, e Terna +0,49%. 

  Bene anche Atlantia (+2,82%) e Leonardo Spa (+0,64%) con il Cda che il
30 gennaio approverá il nuovo piano industriale.

  Generali Ass. ha guadagnato l'1,02% a 15,84 euro grazie all'aumento di
target price di Ubs da 16,5 a 17 euro (buy). Generali resta tra i titoli
preferiti della casa d'affari nel comparto assicurativo.

  Poco mossa Mediaset (-0,06% a 3,258 euro) su cui Mediobanca
Securities ha confermato la raccomandazione outperform e il prezzo
obiettivo a 3,76 euro in attesa di notizie sul possibile accordo tra la
societá e Vivendi.

  Sulla parità YNap (-0,07% a 29,36 euro) all'indomani della pubblicazione
dei ricavi preliminari 2017 che sono stati sostanzialmente in linea a
quelle che erano le attese degli analisti. 

  Fca (-4,15% a 18,73 euro) ha visto delle prese di beneficio dopo il
rally messo a segno da inizio anno. L'a.d. di Fca, Sergio Marchionne, ai
microfoni di Class-Cnbc (televisione del gruppo Class E. che insieme a
Dowjones & co. controlla questa agenzia) al Salone dell'Auto di Detroit ha
dichiarato che "se qualcuno fa la super car elettrica la fará Ferrari.
La faremo perchè è dovuto". Anche Azimut H. (-2,39% a 18,37 euro) ha visto
delle prese di profitto dopo il rally di ieri. 

  Tra i bancari Unicredit -2%, Bper -1,7%, Ubi B. -0,69%, Mediobanca
-0,15%, Intesa Sanpaolo +0,2%, Banco Bpm +0,21% e B.Carige +3,41%. 

  Sul resto del listino si segnalano i rialzi di Gamenet (+8,48% a 8,7
euro) su cui Banca Akros ha avviato la copertura con rating buy, così come
Kepler Cheuvreux. Credit Suisse ha iniziato a coprire il titolo con
raccomandazione outperform e prezzo obiettivo a 10,8 euro.

  Bene anche Erg (+2,61% a 16,49 euro). Gli analisti hanno apprezzato la
notizia relativa al fatto che l'azienda attraverso la propria controllata
Erg Windpark Beteiligungs GmbH, ha sottoscritto un accordo con il gruppo
Vortex Energy per l'acquisizione del 100% del capitale di Windpark Linda,
societá che detiene i permessi per la realizzazione di un parco eolico in
Germania della potenza di 21,6 megawatt.


sda
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1617:54 gen 2018
 
16:5816-01-2018
WALL STREET: vola con trimestrali, DJ sopra 26.000 punti
   MILANO (MF-DJ)--Prosegue la corsa di Wall Street, con il Dow Jones che
ha superato anche quota 26.000 punti. Nel dettaglio il listino, mentre la
stagione delle trimestrali sta entrando nel vivo, sale dello 0,69% con
nuovo massimo storico intraday a 26.086,12 punti, l'S&P 500 dello 0,41%
con record a quota 2.807,54 e il Nasdaq Composite dello 0,67% con massimo
storico intraday a 7.330,33 punti. Male invece i prezzi del petrolio che
dopo la recente corsa trattano in calo dell'1,1% circa.

  "E' tutta una questione di utili al momento", sottolinea Peter Cardillo,
capo economista di First Standard Financial, puntualizzando che "il
miglioramento della qualitá degli utili e gli outlook" societari
"ottimistici stanno guidando i mercati al rialzo".

  I tre principali listini Usa hanno guadagnato tra il 22% e il 30% negli
ultimi 12 mesi, grazie all'espansione dell'economia Usa, alla crescita
degli utili societari e all'entusiasmo dovuto ai tagli alle tasse voluti
dall'amministrazione Trump.

  Inoltre l'S&P 500 è salito del 5% circa da inizio anno. "Prevediamo un
passo indietro del 4-5% a febbraio, ma sarebbe uno sviluppo positivo
perchè allevierebbe il sentiment eccessivamente rialzista del mercato
senza danneggiare lo slancio positivo di lungo termine" delle Borse
statunitensi, commenta Katie Stockton, chief technical strategist di Btig.

  "Il rally attuale" dei listini Usa "è generalizzato, con quasi tutti i
comparti in sincrono con la tendenza primaria. In genere, quando c'è un
picco importante sull'azionario, la leadership inizia a ridursi, ma quello
a cui stiamo assistendo ora è l'opposto", commenta Bruce Bittles, chief
investment strategist di Baird. "Ciò", aggiunge l'esperto, "dimostra che
qualsiasi debolezza che potrebbe verificarsi" a Wall Street "sará limitata
nel tempo e nei prezzi".

  Nel frattempo, sul fronte macroeconomico, l'indice Empire State
Manufacturing elaborato dalla Fed di New York si è attestato a 17,7 punti
a gennaio da quota 19,6 di dicembre, al di sotto del consenso degli
economisti (19 punti). Il sotto-indice relativo ai nuovi ordini si è
attestato a 11,9, in calo rispetto a quota 19 di dicembre, mentre quello
sull'occupazione è risultato pari a 3,8 punti dai 22,9 del mese
precedente. Infine il sotto-indice sui prezzi è salito a 21,7 punti dagli
11,6 di dicembre.

  Sul valutario il dollaro sta cercando di recuperare terreno dopo la
recente debolezza e il cambio euro/usd tratta in calo a 1,2226 con minimo
intraday a 1,2195. Infine sull'obbligazionario il rendimento del Treasury
biennale resta sopra il 2% al 2,015% e quello del decennale è poco mosso
al 2,537%.


alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1616:58 gen 2018
 
15:5816-01-2018
BORSA: Ftse Mib +0,4%, WS apre in netto rialzo
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib continua a scambiare in positivo (+0,4% a
23.638 punti) dopo l'apertura delle Borse americane (Dow Jones +1,06%, S&P
500 +0,76%). 

  Permane l'ottimismo sui mercati, con il tema delle elezioni italiane che
non preoccupa gli investitori. Danske Bank pensa infatti che l'esito piu'
probabile delle elezioni sia "una grande coalizione tra Forza Italia e il
Partito Democratico". Il rischio di vedere un Governo euroscettico è
quindi molto limitato al momento, evidenziano gli analisti. 

  A Milano il comparto bancario resta complessivamente positivo: Banco Bpm
+1,03%, Ubi B. +0,64%, Intesa Sanpaolo +0,39%, Mediobanca +0,26% e Bper
+0,13%. In lieve calo solo Unicredit (-0,23%).

  Bene A2A (+2,67%), Atlantia (+2,37%), Enel (+1,7%) e Leonardo Spa
(+1,45%) con il Cda che il 30 gennaio approverà il nuovo piano
industriale. 

  Fca (-2,92% a 18,97 euro) vede delle prese di beneficio dopo il rally
messo a segno da inizio anno. L'a.d. di Fca, Sergio Marchionne, ai
microfoni di Class-Cnbc (televisione del gruppo Class E. che insieme a
Dowjones & co. controlla questa agenzia) al Salone dell'Auto di Detroit ha
dichiarato che "se qualcuno fa la super car elettrica la fará Ferrari.
La faremo perchè è dovuto".

  Sul resto del listino si segnalano i rialzi di Gamenet (+7,92% a 8,655
euro) su cui Banca Akros ha avviato la copertura con rating buy, così come
Kepler Cheuvreux. Credit Suisse ha iniziato a coprire il titolo con
raccomandazione outperform e prezzo obiettivo a 10,8 euro.


sda
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1615:58 gen 2018
 
15:4216-01-2018
Wall Street: ancora record, DJ sfonda quota 26.000 punti
   MILANO (MF-DJ)--Prosegue la caccia ai record di Wall Street, con il Dow Jones che ha superato anche quota
26.000 punti.

Nel dettaglio il listino, mentre la stagione delle trimestrali sta entrando nel vivo, sale dello 0,84% con nuovo massimo
storico intraday a 26.029,54 punti, l'S&P 500 dello 0,58% con record a quota 2.802,42 e il Nasdaq Composite dello 0,74%
con massimo storico intraday a 7.316,42 punti. Male invece i prezzi del petrolio che dopo la recente corsa trattano in calo
dell'1,1% circa.

I tre principali listini Usa hanno guadagnato tra il 22% e il 30% negli ultimi 12 mesi, grazie all'espansione dell'economia
Usa, alla crescita degli utili societari e all'entusiasmo dovuto ai tagli alle tasse voluti dall'amministrazione Trump.

Inoltre l'S&P 500 è salito del 5% circa da inizio anno. "Prevediamo un passo indietro del 4-5% a febbraio, ma sarebbe
uno sviluppo positivo perchè allevierebbe il sentiment eccessivamente rialzista del mercato senza danneggiare lo slancio
positivo di lungo termine" delle Borse statunitensi, commenta Katie Stockton, chief technical strategist di Btig.

Nel frattempo, sul fronte macroeconomico, l'indice Empire State Manufacturing elaborato dalla Fed di New York si è attestato
a 17,7 punti a gennaio da quota 19,6 di dicembre, al di sotto del consenso degli economisti (19 punti). Il sotto-indice
relativo ai nuovi ordini si è attestato a 11,9, in calo rispetto a quota 19 di dicembre, mentre quello sull'occupazione è
risultato pari a 3,8 punti dai 22,9 del mese precedente. Infine il sotto-indice sui prezzi è salito a 21,7 punti dagli 11,6
di dicembre.

Sul valutario il dollaro sta cercando di recuperare terreno dopo la recente debolezza e il cambio euro/usd tratta in calo a
1,2209, poco sopra il minimo intraday a 1,2195. Infine sull'obbligazionario il rendimento del Treasury biennale resta sopra
il 2% al 2,011% e quello del decennale è poco mosso al 2,531%.

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1615:42 gen 2018
 
15:0716-01-2018
BORSA: Milano; sentiment resta positivo, banche in rialzo
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib continua a scambiare in positivo e segna un +0,51% a 23.663 punti.

  Sul mercato continua a prevalere la propensione al rischio. Dal
sondaggio mensile degli analisti di Bank of America Merrill Lynch globale emerge che secondo gli investitori la fase
rialzista dell'equity durerà fino al 2019. 

A piazza Affari tra i bancari Banco Bpm +1,51%, Ubi B. +0,84%, Intesa Sanpaolo +0,66%, Bper +0,39%, Mediobanca +0,1% e
Unicredit -0,23%.

Generali Ass. guadagna l'1,15% a 15,86 euro grazie all'aumento di target price di Ubs da 16,5 a 17 euro (buy). Generali
resta tra i titoli preferiti della casa d'affari nel comparto assicurativo.

Acquisti anche su Mediaset (+0,67% a 3,283 euro) su cui Mediobanca Securities conferma la raccomandazione outperform e il
prezzo obiettivo a 3,76 euro in attesa di notizie sul possibile accordo tra la società e Vivendi. 

Invariata YNap (a 29,38 euro), gruppo nato dalla fusione tra Yoox e Net-A-Porter. Barclays ha alzato leggermente il prezzo
obiettivo
del titolo a 27,3 da 27,25 euro, confermando la raccomandazione
equalweight dopo le vendite preliminari del 2017. 

Fca (-2,15% a 19,12 euro) vede invece delle prese di profitto dopo la forte performance messa a segno da inizio anno. Per
Banca Imi l'azzeramento del debito del gruppo, che potrebbe avvenire prima del previsto, può valere 1,6 euro per azione Fca.

  Sul resto del listino si segnala B.Carige (+6,82% a 0,0094 euro) con il mercato che attende notizie dal Cda della banca. 

Bene anche Erg (+1,93% a 16,38 euro). Gli analisti hanno apprezzato la notizia relativa al fatto che l'azienda attraverso la
propria controllata Erg Windpark Beteiligungs GmbH, ha sottoscritto un accordo con il gruppo Vortex Energy per
l'acquisizione del 100% del capitale di Windpark Linda, societá che detiene i permessi per la realizzazione di un parco
eolico in Germania della potenza di 21,6 megawatt.

sda
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1615:07 gen 2018
 
14:2716-01-2018
STORIE DI BORSA: Gamenet; preda o predatore, per analisti è da comprare
   MILANO (MF-DJ)--Gamenet miglior titolo di tutta piazza Affari. L'azione balza del 9,1% a 8,75 euro tra le
mid cap sui giudizi positivi degli analisti. 

Kepler Cheuvreux e Banca Akros hanno avviato la copertura con rating buy, mentre Credit Suisse ha assegnato un giudizio
outperform. 

Quanto ai target price, la prima casa d'affari individua una valutazione di 10 euro, la seconda di 11 euro e la terza di
10,8 euro. 

In particolare, in un report dal titolo "Predatore (o preda?)" Kepler Cheuvreux cita "il management di alta qualitá, il buon
track record nell'M&A con opportunitá future, il basso rapporto di indebitamento e la solida generazione di cassa quali
fattori chiave di forza". 

Quanto alle debolezze, Kepler Cheuvreux evidenzia le alte spese per investimenti, la bassa crescita organica di mercato e il
potenziale costo dei rinnovi della concessione. 

  Gli analisti non escludono che la societá possa diventare un "obiettivo di takeover in un'ondata di consolidamento". 

Quanto ad Akros, evidenzia come Gamenet stia "usando il suo forte flusso di cassa per perseguire una strategia di crescita
di acquisizioni verticali e orizzontali". I maggiori rischi alle stime di Akros sono legati a eventuali cambi al contesto
regolatorio o alla carenza di obiettivi di M&A.

Infine, CS, oltre al target price a 10,8 euro, identifica una valutazione di 16,3 euro nello scenario migliore e di 7,1 euro
in quello peggiore. 

  Gamenet è uno dei maggiori operatori nel settore dei giochi regolamentati in Italia in termini di ricavi.

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1614:27 gen 2018
 
14:0616-01-2018
STORIE DI BORSA: Fca, azzeramento debito vale 1,6 euro/azione
   MILANO (MF-DJ)--L'azzeramento del debito, che potrebbe avvenire prima del previsto, può valere 1,6 euro
per azione Fca.

E' quanto stima Banca Imi in una nota post conferenza stampa di ieri dell'a.d. Sergio Marchionne a Detroit. Il top manager
ha detto che l'obiettivo potrebbe essere raggiunto giá nel secondo trimestre di quest'anno.

L'obiettivo è ritenuto "molto sfidante" da Imi, che però, da un'analisi preliminare, calcola appunto in 1,6 euro l'effetto
positivo sulla valutazione (il rating è add, con prezzo obiettivo a 16,9 euro).

Quanto a eventuali partner (ieri Marchionne ha detto che Fca non ha bisogno di nessuno), gli esperti concordano sul fatto
che il gruppo "potrebbe non aver piú necessitá di un'aggregazione", ma continuano a "vedere come vantaggiosa una potenziale
combinazione con un operatore (specialmente per quanto concerne la questione dei veicoli elettrici)".

Mediobanca Securities, invece, conferma la raccomandazione outperform e il prezzo obiettivo a 20 euro su Fca. Per questi
esperti la notizia maggiormente positiva emersa dalla conferenza stampa di ieri dell'a.d., Sergio Marchionne, è "la conferma
degli obiettivi 2017-2018. Una posizione priva di debito nel secondo trimestre implica poi una generazione di cassa di 2-2,5
mld euro nel primo semestre rispetto agli 0,7 mld dello stesso periodo del 2016 e al breakeven del primo semestre 2017". 

Lo spin-off di Magneti Marelli "è positivo, ma giá scontato"; per MB in caso di Ipo nel primo semestre del 2018 e scorporo
anche di parte del debito del gruppo (2-3 mld per gli analisti sarebbero "ragionevoli"), "Fca sarebbe ampiamente cash
positive entro la fine del semestre". Invece, la mancanza di partnership potrebbe "raffreddare l'appeal M&A sul titolo",
conclude MB.

Da parte sua, Banca Akros ha colto l'occasione per alzare da 17,5 a 25 euro il target price su Fca, confermando la
raccomandazione buy.

Gli esperti si aspettavano un po' di debolezza temporanea del titolo (-1,28% a 19,29 euro a piazza Affari), che viene da una
performance a doppia cifra da inizio anno, ma sottolineano come l'azione "scambi a sconto significativo rispetto a Ford e
GM".

Se Fca "colmasse il gap di generazione di free cash flow rispetto ai competitor Usa (e il 2018 sembra l'anno giusto per
farlo), non vedremmo alcun motivo perchè questo sconto persista", spiega Akros.

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1614:06 gen 2018
 
12:4516-01-2018
BORSA: azionario, attesi nuovi record a WS
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib riduce i guadagni ma resta in positivo a meta' seduta, registrando un +0,25% a
23.603 punti (23.697 punti il massimo di giornata). 

Secondo Craig Erlam, Senior Market Analyst di Oanda, a Wall Street l'azionario potrebbe aggiornare ancora i record dopo la
pausa per festivita' di ieri. I future, sottolinea l'esperto, indicano infatti guadagni tra lo 0,5% e l'1%.  

  A piazza Affari proseguono le prese di profitto su Fca (-1,58%), reduce da un corposo rally di inizio anno. 

Tra gli industriali prosegue il rialzo di Azimut H. (+1,22%) dopo il +12,7% di ieri. Banca Akros ha alzato ad accumulate la
raccomandazione sul titolo. 

Tra le mid cap e' boom di acquisti su Gamenet (+7,67%), che ha incassato i giudizi favorevoli di Kepler Cheuvreux e Banca
Akros (avvio di copertura con rating buy) e Credit Suisse (outperform).

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1612:45 gen 2018
 
16:3216-01-2018
MARKET TALK: Boeing non influenzato da accuse di "protezionismo"
   MILANO(MF-DJ)--Le accuse di protezionismo rivolte a Boeing da Tom
Enders, ceo di Airbus, non hanno influenzato gli investitori che
continuano a "puntare" sul colosso americano. Nel 2018, il titolo di
Boeing è già salito del 14% e tratta in rialzo del 2,77% a 345,13 dollari.


red/est/lrb

(fine)


MF-DJ NEWS
1616:32 gen 2018
 
11:5116-01-2018
SOTTO LA LENTE: falchi in Bce scaldano i motori, vogliono fine QE
   MILANO (MF-DJ)--I falchi della Banca centrale europea stanno scaldando i
motori sul tema della revisione delle linee guida prospettiche
dell'Istituto di Francoforte. E' ormai palese che all'interno del board
della Bce si stia allargando la fronda di chi vuole una normalizzazione
della politica monetaria più rapida di quella scontata dai mercati. 

  Resta da vedere solo quando le pressioni dei falchi prevaranno sulla
linea di pensiero delle colombe della Banca, che preferiscono un approccio
più cauto vista anche la debolezza dell'inflazione dell'Eurozona. 

  Ieri il membro estone dell'Istituto, Ardo Hansson, si è schierato
apertamente con il numero uno della Bundesbank, Jesn Weidmann, a favore
dell’ipotesi dell’interruzione immediata degli acquisti a settembre, con
modifica della forward guidance prima dell’estate. Non solo. Hansson ha
mostrato apertamente di gradire anche l'ipotesi di un aumento dei tassi di
interesse prima della fine del processo di reinvestimento.

  "È chiaro che una parte del Consiglio è favorevole ad una
normalizzazione piú rapida delle politiche non convenzionali (gestione
attiva del bilancio e tassi negativi)", confermano gli economisti di
Intesa Sanpaolo.

  Detto questo, però, la seconda stima ha confermato che a dicembre
l'inflazione tedesca è rallentata di un decimo all'1,7% sulla misura
headline e di due decimi all'1,6% su quella armonizzata, dando ragione
alle colombe della Bce.

  "La dinamica annua dei prezzi al consumo dovrebbe" inoltre "frenare
ancora a gennaio e febbraio su di un effetto base sfavorevole dalla
componente energia e per la dinamica stagionale dei prezzi core a
febbraio", avvertono gli economisti di Intesa Sanpaolo.

  La ripresa dell'Eurozona procede a gonfie vele, con crescita, mercato
del lavoro e investimenti in accelerazione, fornendo motivazioni solide
alle richieste di inasprimento da parte dei falchi della Bce. L'unico
scudo con cui le colombe possono difendersi e quello dell'inflazione
ancora debole, ma se i prezzi accelereranno nel corso del 2018 cadrà anche
l'ultimo baluardo di chi vorrebbe procedere con cautela nella
normalizzazione della politica monetaria.


alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1611:51 gen 2018
 
11:0616-01-2018
BORSA: Milano accelera, bene Enel
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib avanza dello 0,61% a 23.686 a meta' mattinata, in linea con i rialzi diffusi
in Europa (Dax +0,82%, Cac-40 +0,41%, Ftse-100 +0,26%).

  "L'azionario conferma il sentiment di fondo positivo. Il trend si mostra decisamente resistente", sottolinea un gestore. 

A piazza Affari si segnalano tra le utility A2A (+2,02%) ed Enel (+1,32%) e tra gli industriali Leonardo Spa (+1,92%) e
Pirelli (+0,82%). 

  Bene poi le banche: Ubi B. +1,33%, Banco Bpm +1,17%, Intesa Sanpaolo +0,53%, Unicredit +0,51%, Bper +0,39%. 

Prese di profitto su Fca (-1%) dopo i recenti rialzi. Tra le mid cap si segnala il balzo del 6,42% di Gamenet, uno dei
maggiori operatori nel settore dei giochi regolamentati in Italia in termini di ricavi. Kepler Cheuvreux e Banca Akros hanno
avviato la copertura sul titolo con rating buy.

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1611:06 gen 2018
 
10:4816-01-2018
STORIE DI BORSA: YNap, vendite prel. 2017 in linea attese
   MILANO (MF-DJ)--YNap, gruppo nato dalla fusione tra Yoox e Net-A-Porter, guadagna lo 0,54% a 29,54 euro
dopo la pubblicazione dei ricavi 2017 preliminari pubblicati ieri a mercati chiusi.

Ynap ha registrato per il 2017 un fatturato preliminare pari a 2,1 mld euro (1,9 mld del 2016). I risultati completi saranno
approvati il 6 marzo 2018. 

JPMorgan conferma sul titolo la raccomandazione overweight (Tp 27 euro) spiegando che il dato è in linea alle proprie stime.
"Non è stato fornito alcun aggiornamento sull'outlook dei margini per il 2017 e quindi abbiamo
lasciato le nostre stime inalterate", sottolineano gli analisti.

  Jefferies (buy, Tp 38 euro) afferma che il dato è stato solo
leggermente inferiore alle proprie stime e ritiene quindi che un'eventuale debolezza del prezzo di Borsa dell'azione sia da
considerarsi come una buona occasione di acquisto.

Bryan Garnier ha poi alzato il fair value su YNap da 25 a 29 euro, confermando la raccomandazione neutral per tener conto
dei rialzi messi a segno dall'azione. I dati preliminari sul fatturato nel quarto trimestre 2017 sono stati "deboli come
previsto per via di fattori temporanei che dovrebbero anche penalizzare la redditivitá nel secondo semestre".

Banca Akros lima invece il target price da 34,4 a 34 euro (accumulate) per considerare i cambi. I dati preliminari sul
fatturato 2017 sono stati in linea con le attese di Akros.

sda/pl
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
1610:48 gen 2018
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Banca Euromobiliare per rimanere sempre al passo con le novità.


Ogni mese sarai aggiornato sulle news più recenti, sugli eventi più esclusivi, sui convegni più importanti e su molto altro.

Prossimi eventi

Banca Euromobiliare è una realtà sempre in movimento. Scopri gli eventi organizzati o sponsorizzati per non perderti nessun avvenimento.

<gennaio 2018>
lmmgvsd
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
  • signorini_hp
    culturale_w
    17
  • borrani_hp
    culturale_w
    23
17 gennaio 2018 - ore 18:00
I Macchiaioli
Evento culturale

L’esposizione raccoglie 35 capolavori di interpreti della corrente pittorica...


> Vai all'evento

GAM Manzoni - via Manzoni, 45 - 20121 Milano
23 gennaio 2018 - ore 18:00
I Macchiaioli
Evento culturale

L’esposizione raccoglie 35 capolavori di interpreti della corrente pittorica...


> Vai all’evento

GAM Manzoni - via Manzoni, 45 - 20121 Milano
Gara di cultura: giochi virgiliani
12 gennaio 2018

Banca Euromobiliare prosegue nella promozione di iniziative votate...

Banca Euromobiliare sostiene il FAI
05 gennaio 2018

Banca Euromobiliare fa parte de “I 200 del FAI”...

Credem: rating Moody’s
14 dicembre 2017

Confermati i rating in data 29.11.2017...

Scopri tutte
le ultime news
da Banca Euromobiliare

schermata 2017 11 20 alle 11.40.59
Piani individuali di risparmio
schermata 2017 10 09 alle 15.51.03
La riforma fiscale USA
schermata 2017 09 06 alle 10.38.23
Tensione USA - Corea del Nord: quale scenario sui mercati?

Il nostro
canale di
informazione
e notizie

Un canale multimediale dedicato alle notizie di Banca Euromobiliare.

Una raccolta video di eventi e novità raccontate da Banca Euromobiliare.

Consulenza Finanziaria Evoluta

Attività di ricerca, education finanziaria ed un servizio accurato offerto
dai migliori gestori della relazione
ed asset manager internazionali.

Servizio di Gestione Patrimoniale

Soluzioni d’investimento personalizzate
e di alta qualità. Costruite con una specifica attenzione al rapporto tra rischi e benefici.

TG Economia
Wall Street apre in rialzo
Attenzione al comparto auto

Banca Euromobiliare è una
boutique finanziaria specializzata
nella gestione degli investimenti
e nell'advisory.

"Professionalità ed esperienza sono valori imprescindibili
del nostro modello di servizio.
Ricerchiamo l'eccellenza nella gestione dei patrimoni privati
e delle attività finanziarie per l'impresa."